Istituto d'Arte Cantalamessa di Macerata

Scuole

Indirizzo via Cioci 2, Macerata
Numero di telefono 0733-262198
Tipologia Istituto d'Arte
Comune Macerata


L'Istituto d'Arte Cantalamessa di Macerata si trova in via Cioci 2 ed è un Istituto principale di II grado. Il Cantalamessa propone agli studenti i seguenti indirizzi di studio: progetto Michelangelo moda e costume; progetto Michelangelo architettura e arredo; progetto Michelangelo pittura e decorazione pittorica; progetto Michelangelo disegno industriale; arte del tessuto; arte dei metalli e dell'oreficeria; disegnatori di architettura arredamento; decorazione pittorica. Se stai frequentando o hai frequentato in passato l'Istituto d'Arte Cantalamessa puoi inserire la tua opinione su questa scuola in queste pagine e richiedere l'apertura di un forum di discussione ad essa dedicata.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio: 
 
5.0
Insegnamento :
 
5.0   (2)
Laboratori :
 
5.0   (2)
Ambiente:
 
5.0   (2)
 
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Insegnamento *
Laboratori *
Ambiente*
Scuole
Commenti*
 

meraviglioso

Voto medio: 
 
5.0
Insegnamento :
 
5.0
Laboratori :
 
5.0
Ambiente:
 
5.0
Trovi utile questa opinione?
Si No
Opinione inserita da Alessandra
04 Novembre, 2009
Commenti (0)
Segnala questa recensione ad un moderatore
 
5 persone su 11 hanno trovato questa recensione utile

ottimo istituto dove s'impara la teoria ma anche la pratica! meraviglioso

 
 
 

Cerca una scuola

Confronta le scuole

Ultime recensioni inserite

Valutazione Utenti
 
2.7
Opinione inserita da Tommaso
"Andrebbero migliorati molti aspetti, fra i quali anche la promozione dei talenti artistici, infor..."
Valutazione Utenti
 
4.0
Opinione inserita da Davide
"E' una scuola nel complesso discreta, con punti di forza ma grosse debolezze."
Valutazione Utenti
 
3.7
Opinione inserita da fdfd
"Nel complesso non è così male, andrebbero migliorati alcuni aspetti, quello sì. "
Valutazione Utenti
 
2.7
Opinione inserita da fra
"Scuola nel complesso consigliabile, anche se bisogna sempre incrociare le dita per i professori..."