Liceo Classico Tasso di Roma

Liceo Classico Tasso di Roma

 
2.9 (11)
Scrivi Recensione
Indirizzo
via Sicilia 168, Roma
Numero di telefono
06-42743969
Il Liceo Classico Tasso di Roma si trova in via Sicilia 168 ed è un Istituto principale di II grado. Il Tasso propone agli studenti un unico indirizzo di studio, quello classico. Se stai frequentando o hai frequentato in passato il Liceo Classico Tasso puoi inserire la tua opinione su questa scuola in questa pagine e richiedere l'apertura di un forum di discussione ad essa dedicata.

Recensione Utenti

11 recensioni

5 stelle
 
(0)
 
(2)
 
(6)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
2.9
 
3.0  (11)
 
2.5  (11)
 
3.1  (11)
Visualizza quelli più utili
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Insegnamento
Laboratori
Ambiente
Scuole
Commenti
Voto medio 
 
2.3
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
3.0

Non mi sto trovando bene

Andare a scuola ormai è un trauma per me e sto seriamente considerando di cambiare aria. Personalmente non mi sento mai valutato per il mio rendimento, ma per la mia persona, é un continuo essere giudicati e io non ce la faccio più. E pensare che una volta mi piaceva studiare! Ora è uno strazio. Sarà pure considerato il primo/secondo miglior classico di Roma, ma posso assicurarvi che è una "scuola ottocentesca", basata su puro nozionismo.

Classe frequentata
Secondo
Punti di forza della scuola
Forse il fatto che si trovi in centro, non lontano dalla stazione Termini.
Punti deboli della scuola
Le palestre sono piccolissime; di inverno fa freddissimo; personale decisamente poco cordiale.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.3
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
3.0

Studente

Onestamente questa scuola è pesantissima.. una quantità di compiti ESAGERATA, programmi infiniti, lezioni difficili, ambiente piuttosto snob e poco accogliente. Mi sta seriamente passando la voglia di studiare e ho anche iniziato ad avere attacchi di panico. 

Classe frequentata
quarta
Punti di forza della scuola
La struttura.
Commenti sui professori
Per la maggior parte li trovo odiosi e mai contenti del lavoro svolto.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.0
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
2.0
Ambiente 
 
3.0

Non lo rifarei

I professori. In genere sono molto preparati, ma anche molto freddi. Non si interessano delle difficoltà degli studenti: l'importante è che abbiano i voti che gli servono, se poi sono tutti quattro e cinque, "non fa niente". È una scuola che mi ha dato tanti dispiaceri e ben poche soddisfazioni, nonostante sia tra i più bravi della mia classe. Tanta fatica, tante ore di studio, poche amicizie e voti bassi. Penso che un 7.5 al tasso equivalga ad 8.5-9 in tante altre scuole. Onestamente sono contenta di aver quasi finito: non lo rifarei, anche se mi dicono che ora l'università sarà una passeggiata per me. Se qualche ragazzo/a delle media sta leggendo questa recensione: scegliete una scuola più normale e meno stressante... studierete di meno, ma almeno sarete più felici!! 

Classe frequentata
Quarta
Punti di forza della scuola
Sicuramente l'edificio, aule spaziose (perlomeno quelle del primo piano), ben tenuto e pulito.
Bidelli sempre disponibili.
Tanti progetti.
Punti deboli della scuola
Il metodo di insegnamento.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.7
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
1.0

Un ambiente pessimo

Un luogo ostile a qualsiasi concetto di solidarietà e pedagogia: espressione della scuola ottocentesca per notabili.

Classe frequentata
IV- V E
Punti di forza della scuola
Non li ho trovati.
Punti deboli della scuola
Ambiente snob e classista; aule sporche e fredde.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.7
Insegnamento 
 
2.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
3.0

Gloria del passato e fallimento del presente

Da questo liceo indubbiamente si esce "con le ossa rotte" e ci si sente stanchi e demoralizzati per la valutazione complessiva ottenuta. Chiunque riesca a sopravvivere o decida di restare al Tasso non abbia timore però: in futuro i vostri sforzi saranno riconosciuti in altri campi, la vostra preparazione e la differenza si vedrà perché saprete studiare e saprete cosa significa studiare tante pagine al giorno, anche la differenza da chi ha frequentato il Tasso da nullafacente si noterà. Lo ripeto: sarà difficile cercare di non guardare i numerosi "raccomandati" che, non aprendo un libro da mattina a sera (vuoi anche per furbizia e tentativi di marinare la scuola al momento "opportuno" in modo di prepararsi quando lo desiderano a discapito dei malcapitati che ogni mattina si trovano in classe pieni d'ansia) avranno anche qualche punto in più a voi che vi siete veramente impegnati. Valutate bene i pro e i contro che il mio modesto parere ha enunciato e buona fortuna a tutti!

Punti di forza della scuola
Il liceo Tasso presenta una struttura molto ampia: i corridoi sono spaziosi così come gran parte delle classi e l'Aula Magna è veramente notevole, perché è costruita su un modello architettonico che ricorda molto l'antichità classica. In generale la bellezza dell'istituto sta proprio in questo clima che rimanda al passato e che risulta austero ma gradevole allo stesso tempo. All'interno della struttura di grande rilievo sono anche l'aula gradoni e il laboratorio di scienze dove è possibile effettuare e seguire esperienze pratiche che aiuteranno lo studente a confrontarsi con la realtà di ciò che studia.
Punti deboli della scuola
Col passare del tempo molte cose stanno cambiando e sono cambiate in modo negativo non solo per la struttura (all'interno, da quando sono entrata, il liceo è sempre stato gradualmente meno pulito e le strutture sempre meno funzionanti, per non parlare delle zone adiacenti all'entrata costellate di immondizia e pessimo odore, ma credo che questo sia un problema generale della città) ma anche (ahimè) per quanto riguarda l'insegnamento. Cari studenti, non pensate di trovarvi di fronte al grande liceo Tasso di una volta perché non è così. Molti professori validi non ci sono più, o meglio, ne sono rimasti veramente pochi che sanno come valutare l'alunno e allo stesso tempo come insegnargli la vita. Inutile (forse) dire che in questo liceo ci sono tantissimi figli di papà (motivo per cui io ho avuto un'esperienza non molto piacevole) che avranno sempre una media al di sopra di quella che il Tasso dice di mettere (molto bassa nonostante le nottate insonni a studiare e i numerosi sforzi che si fanno), quindi se volete una palestra di vita, cercate di sopravvivere ma non aspettatevi affatto i voti che trovereste in un altro classico qualsiasi perché qui per ottenere un 6 o un 7 dovete studiare tutto il giorno. Aspettatevi piuttosto numerosissime ingiustizie in tutto il vostro percorso scolastico, soprattutto all'esame di stato. Una piccola nota: quello che ho scritto (nuovamente, ahimè) purtroppo col passare del tempo sta variando a seconda delle sezioni. Confrontandovi con altri vostri compagni troverete dislivelli di voti assurdi. Non voglio scoraggiare nessuno, però se non siete figli di papà o non avete conoscenze all'interno della scuola o non vi sapete muovere in modo adulatorio, dovrete andare avanti sempre con precettori privati e avrete tanto stress e nervosismo sulla pelle nel caso in cui siate particolarmente sensibili all'ambiente ma soprattutto alla vostra media scolastica.
Commenti sui professori
Alcuni docenti (non tutti ovviamente... ho avuto la fortuna nel mio percorso di incontrarne di veramente validi) ostentano una preparazione che in realtà non hanno ( Esempio: spiegazioni di pochi minuti in classe di un argomento complesso e tantissimi compiti a casa, probabilmente con la consapevolezza che il Tasso va avanti perché chi lo frequenta ha la possibilità di avere costantemente ripetizioni a casa. Sostanzialmente chi non può permettersi le ripetizioni deve andare avanti con le proprie forze e subire ciò che gli potrebbe capitare) e sfogano le loro frustrazioni e i loro problemi su studenti diligenti, abbassando notevolmente la loro fiducia nello studio e compromettendo la loro media scolastica. La vita al Tasso per chi vi accede senza aiuto alcuno (e credo che abbiate capito cosa intendo) è molto complicata, non dico al limite dell'impossibile ma quasi. Bisogna armarsi di pazienza verso un corpo docente che ha perso le sue antiche qualità ma anche verso alcuni studenti, come si suol dire, "con la puzza sotto al naso" che avranno sempre il coraggio di puntare indirettamente il dito contro chi è diverso da loro. Con indirettamente intendo che non ci sono stati (da quando io sono entrat, li dentro, prima non saprei) episodi di violenze e/o bullismo, ma è tutto un gioco mentale. Inoltre alcuni docenti (cosa che in altre scuole fanno sempre per agevolare gli studenti con la media) non dicono mai le attività del giorno successivo e rendono quasi impossibile l'organizzazione degli studenti, già complicata di per sé.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.7
Insegnamento 
 
2.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
3.0

Altamente sopravvalutato

Trovo che la mia esperienza al Tasso sia stata tremenda. Prima di venire in questo liceo amavo molte materie e mi appassionavo a quello che facevo e non mi facevo abbattere da nulla. Da quando sono al Tasso, invece, sono diventato altamente irritabile e spesso mi sento davvero come in un tunnel senza fine. Chi viene in questa scuola deve aspettarsi ore e ore di studio, il tutto per ottenere un magro sette o poco più. I professori instaurano un clima teso e gli studenti diventano anche nervosi e agitati. Gli alunni sono tutti politicamente estremisti, il che migliora l'ambience di classe, e sono sospettosi verso studenti di ceti diversi (il che vale anche per i ceti più agiati). Questa scuola è davvero sopravvalutata, anni e anni con studio massacrante per ottenere magari poco...Non lo consiglio.

Commenti sui professori

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.7
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
2.0
Ambiente 
 
3.0

Il trionfo dei favoritismi

Scuola altamente sopravvalutata.
Lo studente è a malapena considerato una persona.

Classe frequentata
Ginnasio
Punti di forza della scuola
Collegato bene con tutta Roma.
Punti deboli della scuola
Alcune sezioni (A,B,C) hanno un corpo docente veramente notevole, mentre le altre (in particolare F e G) si devono accontentare di professori spesso poco competenti, che la maggior parte delle volte instaurano un clima di "terrore" in classe, spesso ingiustificato.
Preparatevi ad un liceo non particolarmente difficile, ma in grado di stressarti finché non ne puoi più.
Per quanto riguarda i coetanei, vai ad infilarti in un liceo dove più sei alternativo, più sei figo. La normalità è passata di moda.
Commenti sui professori
Alcuni più preparati di altri, ma tutti accomunati dall'incapacità di instaurare un buon clima in classe.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.0
Insegnamento 
 
1.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
5.0

Se dovessi tornarci... NO

Ho fatto bene ad andarmene, la vita lì, per gli studenti con voti non eccellenti, è abbastanza complicata. Nonostante lo studio a volte non sono riconosciuti gli sforzi.

Classe frequentata
ginnasio
Punti di forza della scuola
l'ambiente è davvero bello, le classi sono spaziose, ci sono diecimila palestre ed è frequentato molto bene. Collegato benissimo con tutta Roma.
Punti deboli della scuola
Professori troppo stretti con i voti e troppo distaccati. Dico soltanto che quando ero lì, appena arrivavo a casa scoppiavo in crisi isteriche.
Commenti sui professori
Bravi, ma mettono troppo in suggestione. Alcuni sono senza cuore.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.3
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0

Buona scuola ma troppo selettiva...

Se tornassi indietro non ci verrei, tranne che per il tipo di persone, educate e rispettose.

Classe frequentata
G
Punti di forza della scuola
Offre delle buoni basi e l'ambiente è bellissimo, nonostante ci siano una marea di figli di papà.
Punti deboli della scuola
Scuola troppo selettiva e pignola. I professori se la sentono troppo e sono molti distaccati dagli alunni.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.0
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
2.0

ARTICOLO CORRIERE DELLA SERA

Il liceo di via sicilia
Studenti, fuga dal Tasso
I motivi dell'abbandono: ansia e brutti voti. I genitori hanno avviato un censimento per capire le motivazioniil liceo di via sicilia

ROMA - Ansia da prestazione, insufficienze, frustrazione, crollo dell'autostima. Scaduto venerdì scorso il termine ultimo per trasferirsi da una scuola all'altra, è un esodo dalle scuole superiori, soprattutto dai licei classici, dove la media del quattro affolla dispettosamente trimestri e pagellini. Al celebre liceo Tasso di via Sicilia, si contano i «caduti», soprattutto al ginnasio, con una media di circa 5 per classe, ma fughe massicce si registrano anche al liceo dove, in una prima, sono «scappati» in dieci. La preside, Letizia Terrinoni, ammette: «sì, abbiamo avuto 25 studenti in più dello scorso anno che hanno lasciato la scuola, ma i motivi possono essere diversi e bisognerebbe analizzare anche in quale momento i ragazzi si sono spostati: trasferimenti di casa, di città, errata scelta del corso di studi all'inizio dell'anno».

Studenti nei corridoi del Tasso (Jpeg)
I genitori comunque sono preoccupati e qualche giorno fa, il comitato che riunisce i loro rappresentanti nei consigli di classe, ha avviato un censimento per capire in quanti effettivamente hanno lasciato il liceo e quali siano le reali motivazioni. «Mio figlio non è certo un genio - racconta Francesca, mamma di Paolo che domani ricomincerà il primo classico in una scuola privata - ma è un ragazzo serio, che s'impegna, che ha creato un buon rapporto con i compagni. Purtroppo viveva in un continuo stato d'ansia perché gli insegnanti, non hanno mai apprezzato i suoi sforzi ma sempre sottolineato le mancanze. E nel momento in cui, Paolo e altri compagni hanno deciso di andare via, la preside ha precisato frettolosamente che questa è una scuola per i più meritevoli e, per tenere alto il livello didattico e la serietà dell'istituto, chi non ce la fa è giusto che faccia altre scelte».

Ma la dirigente scolastica non ci sta: «Questo proprio non mi si può dire, sono amareggiata. Dedico sempre tempo e attenzione a chi manifesta un malessere e viene a comunicarmi le sue difficoltà: parlo con i genitori, con il ragazzo, senza pressarlo ma dandogli tempo per riflettere e fare la scelta migliore». Tra i genitori prevale l'opinione che i figli frequentino una scuola dove i professori sono preparati e s'insegna a studiare, ma concordano anche che un ragazzo non è solo cultura, capacità di concentrazione e prontezza. C'è poca attenzione all'emotività e all'affettività». Infine sono tutti un po' arrabbiati perché «costretti» a ricorrere in massa alle ripetizioni pomeridiane «In classe nostra - racconta un'altra mamma - addirittura 23 su 27». Ma per Terrinoni, fughe e brutti voti hanno una causa precisa: «l'occupazione di novembre è stata devastante. Persi stupidamente 25 giorni di scuola».

Classe frequentata
PRIMO GINNAIO
Punti di forza della scuola
PREPARAZIONE (MA ANDATE SOLO SE I VOSTRI FIGLI SONO BRAVISSIMI E SE VOGLIONO STUDIARE 5-6 ORE AL GIORNO!).
Punti deboli della scuola
E' UNA SCUOLA TROPPO SELETTIVA, DOVREBBERO FARE UNA PRE-SELEZIONE ALL'ATTO DELL'ISCRIZIONE, PER POI NON DOVER RICORRERE AD UN DISAGIO PROFONDO DELL'ALLIEVO.
Commenti sui professori
QUALCHE PROFESSORE è TROPPO DISTANTE DAGLI ALUNNI E NON AIUTA A SUPERARE I MOMENTI CRITICI DEL PERCORSO SCOLASTICO.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.7
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0

Ottima scuola

Ho finito da pochi mesi, ormai.. Questa è una scuola che lascia il segno, ma non solo perché si imparano le lingue definite "morte", o perché si studia obiettivamente molto, soprattutto per l'ambiente famigliare e caloroso.. Consiglio a tutti questo indirizzo e il mitico liceo Tasso!

Classe frequentata
Corso A
Punti di forza della scuola
Insegnanti ottimi, tosti per tipi tosti.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QScuole