Dettagli Recensione

Voto medio 
 
4.3
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
5.0

Pedagogia di istituto in una scuola statale?

Sono ormai fuori dal mondo della scuola. Ma leggendo il "trattato" del professor Catella sul metodo pedagogico "client centered" che sarebbe la pedagogia di riferimento del "Versari", mi viene da osservare quanto ora dirò. Nulla da eccepire in linea teorica, credo, sebbene i linguaggi del professor Catella sfuggano al lettore medio come me, coi suoi "contesti relazionali sistemici della sinergia" e le sue "cure del setting facilitante" e qui mi fermo... Essendo tuttavia uno specialista in materia, con tanto di seminari universitari alla spalle, non si vuol mettere in discussione la profondità delle sue tesi e la validità dei suoi numerosi (anche se talvolta astrusi, ad intelletto profano)concetti. Ma il problema vero é un altro. Mi direte voi che tanta dotta dottrina é prassi corrente di una scuola statale, sia pure il "Versari" o qualunque altra ragioneria presente sul territorio nazionale?

Tanto di cappello al professor Catella per i suoi colti approfondimenti pedagogici, frutto di lunga e ampia ricerca, nessuno ne dubita. Diciamo che i linguaggi da lui utilizzati non sono esattamente alla portata del lettore medio, tra "contesti relazionali sistemici della sinergia" e "cure del setting facilitante". Il fatto che abbia tradotto in un pampleth l'esito delle sue ricerche é certo positivo e meritevole di attenzione, tuttavia...Tuttavia si potrebbe coerentemente parlare di metodo pedagogico ("Rogersiano client centered") applicato e praticato dentro una scuola di Stato, fosse il "Versari" o qualunque altro istituto sul territorio nazionale ? Domanda 1°: i docenti come vengono reclutati ? Concorsi nazionali, quando tutto va bene. Gli alunni, secondo quali criteri vengono iscritti ?(domanda 2°). Se va bene, é perché qualcuno ha parlato favorevolmente di
quell'istituto, grazie a qualche insegnante che ha guadagnato stima e apprezzamento, lavorando SERIAMENTE. Se non va bene (cioè ben più spesso), perché in quella certa scuola le pretese dei "clienti", giuste o sbagliate che siano, hanno maggiori possibilità di venire assecondate. Mi riferisco a non pochi istituti, in genere. Con tutto il rispetto della "santa dottrina".

Punti deboli della scuola
Non parlo di questo
Commenti sui professori
non ne parlo ora.
Trovi utile questa opinione? 

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QScuole