Dettagli Recensione

Voto medio 
 
3.7
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
5.0

Studiare sodo premia

Mi sono diplomata con il massimo dei voti e, avendo anche frequentato l'università, mi sono presto resa conto della qualità dell'insegnamento offertomi dall'ITT.
Ancora oggi devo il mio successo alla formazione di quegli anni.

E' una qualità che va oltre il tempo, oltre le tecnologie. La qualità della formazione non è proporzionale agli strumenti tecnologici messi a disposizione, quanto la capacità di formare menti aperte e flessibili al mondo che cambia; l'insegnamento può dirsi veramente concluso quando l'allievo comprende che NON SI FINISCE MAI DI IMPARARE.

Delle mie compagne di classe, non mai più voluto vedere e frequentare nessuna.

Classe frequentata
As
Punti di forza della scuola
I professori.
Punti deboli della scuola
Mi sono diplomata circa dieci anni fa. Allora era difficile raggiungere l'istituto, talvolta bisognava passare per la vecchia ferrovia adiacente alla Citroen;
la scuola era prevalentemente frequentata da ragazze, e nella fattispecie quelle della mia classe non erano proprio eccezionali (dal punto di vista umano).
Commenti sui professori
Non so se i miei cari maestri di vita avranno mai la possibilità di leggere questo commento:
- professoressa Lazzaruola, grazie per le ottime basi linguistiche insegnatemi (francese).
- professoressa Sacconi- se anche io partivo da zero Lei mi ha dato la forza di imparare (e bene) l'inglese.
- professoressa Muscarello, grazie a Lei ho superato con successo un concorso pubblico.
- professor Marco Varricchio, La ringrazio perché mi ha insegnato ad osservare e a capire oltre le apparenze.
- professoressa Benemerito, per la sua umanità e per avere la capacità di insegnare una lingua tanto ardua in maniera tanto naturale.
- professoressa Falaschi, davvero competente.
- professoressa Basilone, che se anche sapeva che non amavo la logica, me la faceva interpretare a modo tutto mio.
- professor Previati grazie, perché ho capito (solo dopo molti anni) che l'insegnamento più grande non era la mera nozionistica del diritto, quanto il capire che la vita non ammette sconti e che la fatica, la perseveranza, la puntualità sono sempre premiati.
Trovi utile questa opinione? 

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QScuole