Dettagli Recensione

Voto medio 
 
2.0
Insegnamento 
 
1.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
2.0

Sappiate che se scegliete questa scuola...

Se andate al Copernico, ci sono due vie: i geniali finiscono per essere sfruttati esclusivamente nelle gare, mentre i normodotati (90% se non di più) se la devono cavare da soli, e chi rimane leggermente indietro viene non considerato. Il Copernico non è un liceo, perché non mira assolutamente alla formazione della persona, ma alla creazione di un pollo da batteria, insegnando così a non alzare la testa per difendere i propri ideali. 
Chi alza la testa, come nel mio caso, viene "calpestato", e lo sarà per tutti i 5 anni. 

Classe frequentata
1^ 2^ 3^ (scienze applicate)
Punti di forza della scuola
Veramente pochi, e tutti di relativa importanza. Si presenta come una bellissima struttura, il parco è molto grande e curato e il bar (compreso il personale) è ottimo.
Punti deboli della scuola
Partendo dai programmi dello scienze applicate LSA (quello che ho frequentato io fino a quest'anno): disorganizzati e troppo sostanziosi. Si finisce per fare 4-5 argomenti di fisica in due mesi, quando ci servirebbero almeno due mesi per ogni argomento, in modo tale da far sedimentare quello che si è imparato.
Un altro difetto è il personale degli sportelli e della segreteria: scortesi, annoiati e svogliati nel loro lavoro.
Commenti sui professori
I professori sono assolutamente privi di ogni empatia, mettendo gli studenti gli uni contro gli altri, prediligendo in modo esagerato e quasi teatrale gli studenti geniali. Gli altri ragazzi, i normodotati, vengono lasciati perennemente indietro, senza aiuto.
Corrono come forsennati con il programma, lasciando alcuni argomenti spiegati male, a metà e nella maggioranza delle volte anche non capiti dagli studenti. Tra di loro a quanto pare non c'è alcun dialogo, perché si finisce sempre per avere 4-5 verifiche a settimana, aggiungendo anche tutte le interrogazioni programmate e non.
Come ultima cosa, tutti i professori credono di avere la materia più importante e finisce che anche le materie secondarie diventano "infernali" (in un liceo scientifico è improponibile che il prof. di storia dell'arte dia 60 pagine da studiare ogni due settimane).
Trovi utile questa opinione? 

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
Per Ordine 
 
Inviato da Studente Incazzato
07 Agosto, 2020
Io ti amo sorella!!
Inviato da Claudia
02 Marzo, 2021
Ciao sono una studentessa universitaria della Sapienza di Roma. Sto cercando di contattare la professoressa di Filosofia Graziella Berto, ma non trovo la sua email da nessuna parte. Potresti aiutarmi in qualche modo? Ho letto il suo saggio 'Freud Heidegger. Lo spaesamento' e vorrei chiederle consigli per la mia tesi di laurea magistrale. Te ne sarei davvero grata. Spero tu possa aiutarmi. Grazie
Claudia Sieni
2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
 

Altri contenuti interessanti su QScuole