Istituto Tecnico Industriale Galilei di Bolzano

Istituto Tecnico Industriale Galilei di Bolzano

 
4.5 (5)
Scrivi Recensione
Indirizzo
Via Cadorna 14, Bolzano
Numero di telefono
0471-220111
Comune
Bolzano
L'Istituto Tecnico Industriale Galilei di Bolzano, con annessi Istituto Professionale Industria e Artigianato e Liceo scientifico tecnologico, si trova in Via Cadorna 14 ed è un Istituto di II grado. Se stai frequentando o hai frequentato in passato l'Istituto Tecnico Industriale Galileo Galilei puoi inserire la tua opinione su questa scuola in queste pagine e richiedere l'apertura di un forum di discussione ad essa dedicata.

Recensione Utenti

5 recensioni

Voto medio 
 
4.5
Insegnamento 
 
4.0  (5)
Laboratori 
 
4.8  (5)
Ambiente 
 
4.6  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Insegnamento
Laboratori
Ambiente
Scuole
Commenti
Voto medio 
 
4.3
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

Aprire un forum?

Il network esprime l'invito: "...puoi inserire la tua opinione su questa scuola in queste pagine e richiedere l'apertura di un forum di discussione ad essa dedicata."
Ho l'impressione che non venga preso in alcuna considerazione ed é un errore.
Oggi si é troppo occupati a gestire il proprio "egofono" (splendida definizione dello scrittore Michele Serra nel suo ultimo libro "Ognuno potrebbe").
Mi sono permesso di invitare gli studenti di oggi di curiosare almeno il libro realizzato con i compagni di allora "Avevamo un sogno nel '56". Per quanto mi risulta non c'é traccia di una storia analoga nella letteratura reperibile sia in nItalia che all'estero. Illudersi non costa niente.

Classe frequentata
V^ meccanici 1956
Punti di forza della scuola
Parere già espresso
Punti deboli della scuola
Parere già espresso
Commenti sui professori
Parere già espresso
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

Nostalgia degli anni 80

Dovrebbero scrivere un libro sugli aneddoti di Lele; ne riassumerò un paio:

La Retta
Allievo: La curva adiabatica ha la forma di una retta...
Lele: COSA?...ok bimbo...cancella tutto e disegnami una retta...
L'allievo inizia a disegnare una linea orizzontale, arriva alla fine della lavagna e Lele gli fa disegnare una linea sul muro della classe... poi lo fa uscire a disegnare la sua linea sul muro del corridoio.. L'allievo sparisce all'orizzonte... e Lele che gli grida: "BESTAI, vai vai disegna; la retta non ha nè inizio, nè fine!"

Il Bidet
Allievo: Dai miei calcoli l'acqua esce dal tubo ad un velocità di 123 m/s.
Lele: Oh certo così, mentre ti lavi i denti, ti puoi fare il bidet!

Classe frequentata
V sez. A (Meccanica)
Punti di forza della scuola
Ai miei tempi era la scuola migliore della città ,la più selettiva, ma anche la più completa... un vero e proprio trampolino di lancio, sia per il mondo del lavoro, che per l'università.
Punti deboli della scuola
Forse in taluni casi un po' troppo politicizzata a livello studentesco... ho visto la scuola diventare da rosso cremisi a nero seppia!
Commenti sui professori
I migliori di sempre. Tranne pochissime eccezioni, le persone migliori che abbia mai avuto la fortuna di conoscere... userò i soprannomi per ricordare agli "addetti" il grande Lele e la moglie Mary (due persone speciali), la Bepa, il Pegos, il Norma, Bud, Passu, Newton, GSpa, Velatascete...
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.7
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
5.0

Diplomato V A elettricisti 1956

Mi piacerebbe entrare in contatto con Ferraresi (Ulisse), con il quale ho condiviso in piccolo l'esperienza del Calabrone.

Classe frequentata
V A elettricisti 1956
Punti di forza della scuola
Possibilità di effettuare un percorso di formazione tecnica.
Punti deboli della scuola
Laboratori poco attrezzati.
Commenti sui professori
Come dimenticare il presid: Fiorello Zorzi e la prof. di italiano: Scaramucci, l'Ing. Morione e il grande Don Bruno
Naturalmente mio padre Francesco Gasparri, insegnante al laboratorio di impianti elettrici.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

Avevamo un sogno nel '56

Invito tutti a leggere il libro "Avevamo un sogno nel '56" edito dalla V^ meccanici '56, presentato al Istituto G. Galilei di Bolzano il 10 maggio 2013. Contiene un'ampia descrizione della nostra scuola e dell'ambiente studentesco della prima metà degli anni cinquanta.
Rammenta inoltre le gesta dello straordinario gruppo della V^ meccanici '56, inclusa la realizzazione del giornale studentesco "Il Calabrone", premiato a Roma nel '55, al quale é stata dedicata una sala conferenze all'ingresso dell'Istituto.
Quel gruppo del '56 é ancora attivo; da allora non ha mai smesso di mantenere un rapporto sistematico fra tutti suoi componenti, documentato, tra l'altro in un "Epistolario".
Siamo sempre a disposizione per ogni eventuale incontro.
Auguri a tutti.

V. Ferraresi (alias Ulisse)

Classe frequentata
V^ meccanici '56
Punti di forza della scuola
Possibilità, all'epoca (dal '48 in poi) di effettuare un percorso di formazione tecnica completo, dall'avviamento industriale all'Istituto Tecnico, che includeva molte esercitazioni pratiche (aggiustaggio, macchine utensili, falegnameria, fonderia) e di laboratorio (tecnologico, macchine).
Punti deboli della scuola
Nessuna disponibilità di strumenti idonei per il disegno tecnico, salvo qualche tecnigrafo accuratamente nascosto e inutilizzabile per gli studenti.
Commenti sui professori
Alcuni eccezionali (macchine, meccanica, fisica), altri discreti (lettere, scienze, tecnologia).
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.0
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
3.0

Sono uscito più di 40 anni fa

All'inizio del lustro si facevano 40 ore la settimana di scuola con 8 ore di officina e 4 di disegno tecnico, alla fine erano 36 ore e non c'era più neanche l'officina, che forse sarebbe stato utile tenere. Ci davano giusto un'infarinatura un pò su tutto con una particolare predilezione alla Tecnologia Meccanica alle Macchine Termiche ed al Disegno Tecnico.
Non ci dissero mai come si faceva a cercare lavoro in Italia e all'estero, neanche nell'ora di diritto non si parlò mai di ufficio di collocamento e libretto di lavoro: Che controsenso in una scuola che preparava al lavoro...

Classe frequentata
Quinta B Meccanici Capotecnici Industriali
Punti di forza della scuola
Ai miei tempi Le officine ed i laboratori.
Officine: Aggiustaggio, Fonderia, Saldatura, Macchine Utensili.......
Laboratorio tecnologico: Prove tecniche sui materiali , con la Galdabini .Rottura,Allungamento,Compressione,Fatica ecc. Laboratori Chimico e Fisico
Punti deboli della scuola
Mancanza di fantasia ed equità, politicizzazione, paternalismo.
Commenti sui professori
Ricordo con affetto e gratitudine: Il Preside Fiorello Zorzi, Il bidello Cecconi, l'Ing. Alberto Bresaola, l'ing. Marziani, l'ing. Stablum, l'ing. Tarantino, l'ing. Pugno,l'ing. Morione (anche se non è stato mio insegnante), il prof. Obrelli, il prof. Stelio Danese e la Sua sig.ra,il prof. Vittorio, Le prof.sse Ferrari (Inglese e Fisica), le prof.sse Rizzi, Zanin, Zaccaria, Romeo, Su tutti don Bruno e don Geki. C'è stata poi una prof.ssa del '66 di Matematica di cui ho scordato il nome con rammarico che mise a posto certi coperchi su certe pentole.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QScuole