Liceo Artistico Edgardo Simone di Brindisi

Liceo Artistico Edgardo Simone di Brindisi

 
3.0 (3)
Scrivi Recensione
Indirizzo
via Felice Assennato 1, Brindisi
Numero di telefono
0831-527788
Comune
Brindisi
Il Liceo Artistico Edgardo Simone di Brindisi si trova in via Felice Assennato 1 ed è un Istituto principale di II grado. L'Edgardo Simone propone agli studenti i seguenti indirizzi di studio: Progetto Leonardo grafico visivo; indirizzo musicale; artistico II sezione; Progetto Leonardo catalogazione e conservazione beni culturali. Se stai frequentando o hai frequentato in passato il Liceo Artistico Edgardo Simone puoi inserire la tua opinione su questa scuola in queste pagine e richiedere l'apertura di un forum di discussione ad essa dedicata.

Recensione Utenti

3 recensioni

Voto medio 
 
3.0
Insegnamento 
 
3.7  (3)
Laboratori 
 
3.0  (3)
Ambiente 
 
2.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Insegnamento
Laboratori
Ambiente
Scuole
Commenti
Voto medio 
 
4.3
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
4.0

Il cambiamento c'è,si vede e continua a migliorare

Ci tenevo a rispondere alla recensione scritta sopra, riguardo li aspetti negativi della scuola,messi chiaramente in evidenza.
La mia scuola, come ogni scuola, ha i suoi punti di forza e i suoi punti deboli, ma la recensione sovrastante, sottolinea dei disagi che sí, purtroppo negli anni passati abbiamo avuto, e che ora, grazie alla nostra preside e ad un eccellente corpo docenti, non ci sono e non si ripeteranno più.
Iniziamo col dire che la maggioranza dei docenti presenti negli anni passati, non ci sono più. Sicuramente anch'essi erano delle persone competenti, ma da quest'anno il livello didattico e di insegnamento è aumentato di parecchio. Abbiamo a che fare con veri e propri professionisti che, oltre a fare il loro lavoro in maniera ottima, ti trasmettono curiosità, serenità , voglia di fare e, per le materie d'indirizzo, uno sconfinato amore per l'arte. Io stessa ammetto che negli anni passati ci sono stati dei piccoli disagi e problemi, con alcuni docenti che ora NON insegnano più al Liceo Artistico. Ci tengo a sottolineare che appena io e la mia classe stessa avevamo dei problemi con l'insegnante, la preside ci ha sempre ascoltati e sostenuti e ha quest'anno provveduto con un nuovo corpo docenti, giovane, fresco e con tanta voglia di insegnare. 
Non esiste un clima di tensione tra alunno e professore. Ma non per una mancanza di professionalità o una mancanza di "polso", bensì per fare in modo che l'alunno si adatti, si senta a suo agio, per poter dare il meglio di sé nell'esprimersi e nello studio. Essere severi o non esserlo, non delinea la professionalità di un docente, ognuno ha il suo modo di rapportarsi e i nostri prof sono sempre disponibili ad aiutarci. Non è vero che l'insegnante non si fa rispettare, anzi, nella mia classe, si sono presi provvedimenti disciplinari, nonostante ciò potesse mettere in difficoltà gli alunni stessi che quest'anno affronteranno gli esami di stato. Perciò dico che  non ho mai visto un clima di anarchia o quant'altro, ho solo visto professori che tengono ai loro alunni, e che non si fanno problemi a punire nel momento in cui sbagliano. 
Purtroppo i problemi ci sono in tutte le scuole, e ti garantisco che anche nella tua nuova scuola ci sono di sicuro dei problemi. Ci sono, ad esempio,  i ragazzi di primo superiore ,che magari, essendo più piccoli, sono meno ordinati. Ma questo è normale.
Inoltre, sono uscita dalle scuole medie con la media del nove, e tutt'ora, a 19 anni e in 5° superiore, con molto impegno e costanza, mantengo la stessa media, sia nelle materie di cultura generale che nelle materie specifiche all'indirizzo. Basta solo che sia l'alunno a voler studiare. È normale che se poi non si studia e non se ne ha voglia, si rimane senza allenamento e dunque anche senza un metodo di studio. Il mio metodo di studio è maturato con me, come sarebbe maturato normalmente in qualsiasi liceo. Anzi, se devo dirla tutta, grazie a molti docenti ho appreso dei metodi di studio diversi, efficaci e originali. Alla fine ,questa scuola vuole anche insegnarti ad essere differente,quindi perché non sperimentare?
Riguardo gli indirizzi che vengono scelti in terzo, posso dirti che io frequento tranquillamente ciò che avevo scelto , cioè figurativo. Se negli anni passati ci sono stati dei problemi del genere, abbiamo risolto anche questi, garantendo ad ogni studente di frequentare il corso di studi a egli più consono. Ti posso anche dire che ben quattro mie compagne di classe, si sono trasferite nella nostra scuola tre anni fa perché anche a Grottaglie, dove loro frequentavano il liceo artistico, per i nostri stessi motivi le avevano costrette a frequentare un indirizzo a loro non gradito. Come vedi sono problemi comuni e non solo della nostra scuola. 
I nostri laboratori sono sufficienti, l'importante è lavorare e imparare, e non guardarsi intorno e vedere magari dieci laboratori,nuovi e belli per estetica ma poi privi di contenuti. Ecco il punto, per noi i contenuti valgono molto di più dell'apparire e forse se avessi continuato a frequentare, avresti sentito parlare anche di questo.  Abbiamo sempre a disposizione materiale nuovo: fogli 50x70 bianchi, neri, e marroni (per sperimentare diverse tecniche), pastelli ad olio sennelier (una delle migliori marche), matite ad olio della Fabriano, tempere, colori ad olio, PENNELLI, acquerelli , armadietti nuovi e cavalletti funzionanti. Tutto questo bel e costoso materiale, è messo sempre a disposizione per tutti noi alunni dell'indirizzo figurativo, a patto che venga rispettato e non danneggiato. Molte volte mi mancava un foglio e la scuola ha provveduto a darmelo. Comunque sia, il materiale andrebbe sempre acquistato personalmente per diversi motivi: di certo, per il gusto di avere delle cose proprie ma soprattutto perché poi servirà a casa per studiare (se si ha passione per queste cose e si studia a casa). 
In Italia, in genere, non ci sono fondi per nulla, nemmeno per le scuole e quello che abbiamo è sufficiente per formare la nostra mente come una mente artistica. Purtroppo di certo non viviamo nel lusso, ma NESSUNA SCUOLA VIVE NEL LUSSO.ci sono scuole che son messe peggio qui a Brindisi, e che addirittura cadono a pezzi.  Se una cosa la si vuole davvero, ci si arrangia e si LAVORA . non basta stare sempre a criticare, perché quello lo sanno fare tutti. Detto ciò, volevo chiudere dicendo che i professori sono ottimi ed è grazie a loro che sono migliorata nel disegno e in molte altre cose. Loro si preoccupano di noi anche al di fuori della scuola. Prendono sul serio ciò che fanno e ti fanno appassionare sempre di più. Quello che riceverai uscendo da questa scuola,anziché un'altra, sarà solo una mente aperta, fantasiosa e piena di voglia di fare e amore per l'arte e tutto ciò che la circonda. Il clima familiare tra alunno e docenti e tra alunni stessi, rende questa esperienza divertente e bellissima da ricordare. Non mi pento di aver scelto questa scuola perché sono cresciuta culturalmente, socialmente, e ho anche imparato ad avere quel poco di indipendenza che basta per affrontare l'università. Precisiamo anche, che la nostra scuola è molto impegnata a fare progetti , anche pomeridiani , anche di grandi portate, che coinvolgono tutti e ci fanno fare anche esperienze extra. Solo in un anno,nella mia classe,  ben due miei compagni di classe hanno vinto il primo premio in alcuni concorsi nazionali e sono fiera di dirlo. Vorrei dirti come ultima cosa, che la tua recensione non vale molto, dal momento in cui non puoi recensire qualcosa a distanza di due anni, le cose cambiano e sono sempre in continuo miglioramento. Si sperimenta per trovare soluzioni migliori, questo è quello che ho imparato. Ho imparato che criticare sempre non aiuta a far crescere qualcosa o qualcuno. Io frequento il quinto anno, e sono felicissima di aver avuto la possibilità di frequentare una scuola come questa. Ovviamente però ripeto, bisogna IMPEGNARSI TANTISSIMO e avere molta passione e voglia di fare. L'ARTE NON È PER TUTTI, ma ciò non la rende meno affascinante. Se siete talentuosi o se volete anche solo migliorare le vostre tecniche e le vostre idee, e avete voglia di darci da fare per diventare bravi, questa scuola, da libero sfogo alla vostra attenzione e creatività. 

Classe frequentata
5°B
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.0
Insegnamento 
 
1.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
1.0

Sono una ex alunna

I professori, eccetto alcuni rari casi, non hanno polso e non sanno imporre la propria autorità sui ragazzi, facendo instaurare così un clima anarchico e ostile che non permette uno svolgimento del lavoro adeguato.

Dopo due anni mi sono ritrovata non solo senza un metodo di studio, ma completamente vuota di contenuti, é bastato un anno in un altra scuola per farmi recuperare tutte le lacune.

Classe frequentata
2 e 3 figurativo
Punti di forza della scuola
L'unica cosa buona é l'ambiente familiare (dato dai pochi iscritti per la poco validità della scuola, neanche 300 tra artistico e musicale).
Punti deboli della scuola
Gli indirizzi sono solo quelli base: figurativo, architettura e grafica, la formazione delle classi di grafica e architettura si alternativa a seconda delle annate, se ad esempio su 15 persone solo 5 vogliono fare grafica e il resto architettura si forma automaticamente la classe preferita dalla maggioranza obbligando il resto a intraprendere un corso di studi non gradito.
I laboratori sono squallidi, dimensioni ridotte, luci non ottimali per scolpire e dipingere, per non parlare dei materiali, la scuola non passa neanche un foglio da disegno.
La struttura è malmessa, tant'é vero che durante le varie autogestioni noi ragazzi abbiamo preso l'iniziativa di ridipingere classi e corridoi, staccare, rimettere mattonelle, aggiustare porte e finestre, inoltre ci siamo spesso lamentati del cortile inagibile e dell'amianto presente nella scuola senza mai ottenere risultati.

Dopo due anni in questa scuola ho cambiato, la situazione era insostenibile.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.7
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
2.0

Liceo artistico-musicale E. Simone G. Durano

In generale la struttura scolastica è vecchia e deperita (si nota subito osservando i muri), inoltre i materiali lavorativi che si trovano nei laboratori sono molto usurati e (a volte) danneggiati. Inoltre la palestra è molto carente in fatto di attrezzature (per via di molti furti subiti), ma nonostante tutto i muri sono ancora in piedi e recentemente sono stati ristrutturati. Tutti questi difetti vengono compensati in qualche modo dall'ottima qualità dell'insegnamento da parte dei professori, che cercano sempre di venire incontro ai ragazzi per aiutarli in tutti i modi e sono disponibili a chiacchierare con gli studenti, anche per quanto riguarda cose futili (anche se questo non tutti). Inoltre, consapevoli che il materiale didattico è piuttosto carente, i professori cercano nonostante tutti di farci fare lavori creativi (in particolare i lavoratori su tela). Un altro pregio è che anche se il materiale è piuttosto carente, è comunque disponibile per tutti.

Classe frequentata
1°-2°-3°-4°
Punti di forza della scuola
Buon insegnamento da parte dei professori; buona organizzazione dei laboratori; presenti diversi attrezzi per lavorare; laboratorio scientifico in ottime condizioni; sanno trattare in modo egregio con i ragazzi disabili e i ragazzi sono molto presenti; accoglienti e disponibili verso i loro coetanei disabili.
Punti deboli della scuola
mancanza (parziale) di pulizia e igiene nella scuola , materiale lavorativo vecchio e usurato , mancanza di attrezzature nella vecchia palestra (anche se recentemente i muri sono stati ristrutturati). In generale l'intera struttura è vecchia e decadente.
Commenti sui professori
I professori sanno svolgere egregiamente il loro mestiere e la qualità con qui lavorano è sublime; pochissimissimi professori sono troppo severi, al contrario molti cercano sempre di venire incontro ai ragazzi e sono molto disponibili al diagolo (anche di argomenti esterni la scuola) con gli studenti. In poche parole chiaccherano di argomenti futili piuttosto volentieri (anche se non tutti).
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QScuole