Dettagli Recensione

 
Scuole di Roma
Voto medio 
 
3.0
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
2.0
Ambiente 
 
3.0

Ottima scuola, una volta

In certe sezioni si lavora tanto, non in tutte, ma se si capita in quella dura, inflessibile, rigida... ci si garantisce un buon futuro.

Classe frequentata
Tutte Sezione F 87-92
Punti di forza della scuola
Dipende dai periodi e dai professori. Prima che iniziassero il fuggi fuggi era un'ottima scuola. Cito, come per altre recensioni, Baldassarre, ottimo linguista e letterato, gia' ammorbidito quando ci trovo'. Ricordo il laboratorio di inglese e il Macbeth imparato a memoria (neanche nei paesi di lingua madre lo fanno...). Mereu, un genio nonche' autore dell'omonimo libro di matematica per le superiori. Spampinato, un maestro. Questi 3 per esempio avrebbero meritato una cattedra nelle piu' prestigiose (si fa per dire) universita' italiane. Ma appunto la Mereu cambio' e l'analisi insegnata da altri professori puo' essere un bivio nella propria carriera, se insegnati male, a prescindere dalla buona fede dei sostituti. Prendere un 6 spesso era l'obiettivo massimo in certe materie, e' devo dire che quella lotta per arrivare all'obiettivo mi ha formato, mi ha insegnato a contare su me stesso e penso abbia avuto lo stesso effetto sui compagni di classe, sia quelli che ce l'hanno fatta a finirlo sia quelli che hanno mollato, ma consapevoli dei propri limiti e degli altrui meriti. A 17 anni facevo ripetizioni a studenti di altre scuole, e il primo 30 all'universita' fu proprio su un esame di matematica che neanche studiai tanta era la preparazione accumulata al liceo.
Punti deboli della scuola
L'ambiente. la vecchia sede di via sicilia, la piu' recente e comunque dimessa sede di via Boncompagni, e per ultima questa di via Campania. Parliamo di pochi passi da via Veneto, certo non ci trovi studenti che sappiano cosa significa dover arrivare a fine mese.. qualcuno magari ma in generale si respirava un aria da fighetti mantenuti... aria che pero' spesso spariva dopo i primi voti. I soldi non compravano il rendimento, per cui ho visto tante benestanti e ancor piu' ben pensanti cambiare a licei meno rigidi.
Commenti sui professori
C'e' differenza tra preparazione e presunzione, tra nozionismo e capacita' critica. Per molto professori il Righi era un punto di prestigio, per quegli stessi professori noi eravamo un effetto collaterale di tale prestigio. Andrebbero scelti con piu' cura in alcuni casi.
Trovi utile questa opinione? 

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QScuole