Istituto Tecnico Commerciale A. Diaz di Napoli

Istituto Tecnico Commerciale A. Diaz di Napoli

 
3.8 (7)
Scrivi Recensione
Indirizzo
via Tribunali 370, Napoli
Numero di telefono
081-459226
L'Istituto Tecnico Commerciale A. Diaz di Napoli si trova in via Tribunali 370 ed è un Istituto principale di II grado. Il Diaz propone agli studenti i due seguenti indirizzi di studio: programmatori, giuridico economico aziendale progetto Sirio. Se stai frequentando o hai frequentato in passato l'Istituto Tecnico Commerciale A. Diaz puoi inserire la tua opinione su questa scuola in questa pagine e richiedere l'apertura di un forum di discussione ad essa dedicata.

Recensione Utenti

7 recensioni

 
(3)
 
(1)
 
(2)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.8
 
4.0  (7)
 
3.7  (7)
 
3.6  (7)
Visualizza quelli più utili
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Insegnamento
Laboratori
Ambiente
Scuole
Commenti
Voto medio 
 
4.7
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
5.0

La scuola del cuore

Non abbandonate la scuola, che resterà il punto di riferimento della Vostra adolescenza, segno del cambiamento e del passato tecnico.
Necessitiamo di una scuola al centro storico più tecnologica, ma oggi la tecnologia deve essere leggera e WL.
Auspico il suo risorgimento grazie alle idee dei tanti che la portano nel cuore.

Classe frequentata
VB as 1987-88
Punti di forza della scuola
L'istituto storico della ragioneria e del corso programmatori a NAPOLI, la scuola del compianto PINO DANILE e di tantissimi professionisti di oggi nel campo fiscale e legale. Le sue aule e il luogo dove sorge meritano tutto il rispetto delle nuove generazioni.
Punti deboli della scuola
Necessita del nostro amore per tornare ad essere d'esempio alle generazioni future dell'aggregazione e dello studio pratico delle discipline, a contatto diretto con quei docenti della Napoli legata alle tradizioni del centro storico.
Commenti sui professori
Davvero ottimi. Il mio maestro di vita, prof. GIGLIETTI, e tutti gli altri: Speranza Casarubea, La Faia, Grigni...
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.7
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
5.0

OTTIMA

TUTTO BELLO!! ERA LA GIOVENTU'!.. BELLISSIMI RICORDI!!!!

Classe frequentata
V sezione B anno scolastico 1986-87
Punti di forza della scuola
Avevo 18 anni e la scuola la vedevo come centro di aggregazione e di incontro, ho avuto un'adolescenza spensierata e bellissima e ricordo una struttura antica ma io vedevo tutto bello che essa rappresentava!!!
Punti deboli della scuola
Nessuno.
Commenti sui professori
Tutti bravi.. in particolare la Professoressa di Italiano Sig.ra Luisa Speranza ed il Professore di Tecnica Commerciale Sig. Michele Casarubea. Ed un ricordo in particolare va la compianto Prof. Grigni, che insegnava Inglese (dal quale fui anche rimandato).
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.7
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
4.0

1983...

La struttura cadeva a pezzi, non c'erano attrezzature, palestra vecchia e sporca, laboratori assenti.. E' vero che stiamo parlando del lontano 1983, non so quindi ora come sia diventata.... Begli anni però.. bei ricordi.

Classe frequentata
dalla prima alla quinta h diploma 1982_83
Punti deboli della scuola
Sporca, vecchia, fatiscente, facevamo i turni tre giorni di mattina e tre di pomeriggio perchè non c'erano aule.
Commenti sui professori
Severi e in alcuni casi poco preparati.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
2.0
Insegnamento 
 
1.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
2.0

Ex alunno del diurno

Da secoli, la Scuola ha dato i natali alle menti illustri che hanno fatto del nostro Paese il simbolo della cultura e del sapere anche all’Estero.
Da qualche tempo a questa parte, però, la Scuola come Istituzione ha subìto un declino così precipitoso che le ha fatto perdere il prestigio ed il valore di cui andavamo fieri.
In particolare a Napoli, nell’Istituto Tecnico Commerciale A. Diaz di via Tribunali, ho avuto modo di constatare in modo tangibile sulla pelle lo stato di abbandono in cui versa il sistema scolastico, a partire dal gradino più basso fino ad arrivare al vertice della piramide istituzionale ed organizzativa.
Ci si lamenta molto spesso del grado di ignoranza di noi ragazzi, del fatto che la Scuola (quella con la lettera maiuscola) non esiste più, che noi ragazzi non siamo sufficientemente motivati e non abbiamo voglia di studiare... ma ci si è mai chiesti quale sia la radice del problema?
In primis, risulta alquanto improbabile che un ragazzo possa seguire un percorso formativo e culturale quando i suoi insegnanti si assentano con una frequenza settimanale tale da non consentire un continuum nella preparazione scolastica.
Addirittura, nel corso dell’anno scolastico si sono resi necessari ben due interventi della Digos a causa della mancanza di personale!
Si è giunti al paradosso quando una mattina il cancello dell’Istituto era chiuso alle 08.15 e noi abbiamo protestato per far valere i nostri diritti.
Che dire degli insegnanti, che arrivano metodicamente in ritardo, o che lasciano noi da soli per svolgere attività che esulano da quella scolastica?
Il docente è una figura di riferimento che dovrebbe dare il buon esempio ai proprio a noi alunni!
Come si può giustificare il comportamento di chi utilizza metodi diseducativi, riversando su di loro le proprie frustrazioni sottoponendoli ad una tensione tale da indurre i soggetti psicologicamente più deboli alla perdita dell’autostima?
Lo studio è un elemento fondamentale nella crescita di noi ragazzi in età adolescenziale e post adolescenziale, pertanto, non si può interrompere il cammino educativo degli alunni quando gli insegnanti antepongono le proprie esigenze personali, assentandosi frequentemente sia che si tratti di insegnanti invalidi, sia che si tratti di docenti che fanno dell’insegnamento un semplice il lavoro.
Arrivando al vertice della piramide, anche qui i problemi non mancano.
La persona preposta alla Vicepresidenza si è dimostrata in più di un’occasione inadeguata al ruolo che ricopre.
Mentre la persona addetta alla Presidenza quale reggente è quasi sempre assente in quanto, avendo la titolarità presso altro Istituto, cerca di anteporre gli interessi di quest’ultimo.
Indubbiamente, la situazione è precipitata a seguito del pensionamento del precedente Dirigente Scolastico, che era sempre riuscito a mantenere il pugno fermo della situazione.
Perfino la nostra sicurezza può essere messa in discussione! Non avendo un bar o un distributore all’interno dell’Istituto, può accadere che ci si rechi al di fuori per provvedere all’acquisto anche di una semplice bottiglietta d’acqua!
Non si riesce davvero a comprendere come uno degli Istituti più importanti e prestigiosi di Napoli abbia subito un simile declino, perdendo un notevole numero di iscritti, molti dei quali preferiscono di gran lunga frequentare il corso serale, dove sono seguiti da un corpo docenti preparato ed in grado di rispondere alle loro esigenze.
Con l’augurio che la presente segnalazione non passi inosservata, ma che sia spunto di riflessione per le Autorità che ci auguriamo prendano i provvedimenti più opportuni per fare in modo che l’“Istituto Tecnico Commerciale A. Diaz” ritorni ad essere il fiore all’occhiello della Scuola partenopea.

Ex alunno del diurno

Classe frequentata
5b
Punti deboli della scuola
preside con più polso; un bar.
Commenti sui professori
preferisco astenermi, prenderei una querela!
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.7
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
4.0

Il migliore istituto tecnico in Napoli

Presi il mio diploma nel 1961. Anche se sono passati tanti anni, questo per me resta il miglior ITC della città partenopea.

Classe frequentata
tuttle le cinque
Punti di forza della scuola
Professori fantastici.
Commenti sui professori
La mia professoressa di Inglese era fantastica, anche se un po' sorda.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.3
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
2.0

Professoressa di chimica indimenticabile

Complessivamente buono, tranne gli episodi di cui sopra, anche se poi i lavori che ho fatto erano tutt'altro.

Classe frequentata
1,2 H - 3,4,4,5 E
Punti di forza della scuola
Scuola discreta, l'ho frequentata negli anni delle prime occupazioni, quindi distrutta dagli studenti.
Punti deboli della scuola
Palestra, bidelli e bagni spesso sporchi (dal 1987 al 1993).
Commenti sui professori
Nei primi due anni ossia 1988/89 e 1989/90, i professori erano buoni, tranne il professore di matematica che non c'era mai. Infatti, dal 3° anno in poi, fui costretto a studiare a casa di un amico di famiglia per recuperare. Il 4° anno (quindi dai 16 ai 18 anni) fui costretto a rifarlo a causa dell'insegnante di chimica A.P.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
3.0

ragioniere

sono fiero di essermi diplomato nel 1962 con professori ottimi in ragioneria,chimica,stenografia,lettere (severissimo Prof.Tedesco),spagnolo e francese.

Grazie

Classe frequentata
12345 d
Punti di forza della scuola
ottimi professori
Punti deboli della scuola
poche attrezzature tecniche
Commenti sui professori
ottimi
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QScuole