Istituto Tecnico Nautico Duca degli Abruzzi di Napoli Hot

 
4.2 (22)

Recensione Utenti

1 recensioni con 3 stelle

22 recensioni

 
(6)
 
(14)
 
(1)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.2
 
4.7  (22)
 
3.5  (22)
 
4.5  (22)
Torna all'articolo
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Insegnamento
Laboratori
Ambiente
Scuole
Commenti
1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
3.3
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
4.0

Fiero di esserne stato allievo

Il giorno dell'iscrizione al 1^ anno, 1966, mi accingevo ad oltrepassare il portone di Via Tarsia quando un collega di 5^ mi fece leggere una frase incisa sul muro "Questa è la casa del Buon Gesù, chi entra non esce più e chi esce....", volendo farmi intendere che il mio corso formativo non sarebbe stato facile e che non sarei arrivato al diploma nei 5 anni previsti.
Invece con Diego Radente, Salvatore Di Maio, Bruno Dionisi ed un altro paio di colleghi di cui non ricordo i nomi, riuscimmo a diplomarci nel 1970, giusto dopo 5 anni. La formazione datami, anche se solo teorica, mi è servita moltissimo per la mia vita lavorativa, prima come ufficiale di coperta, 3° e 2° Uff.le su Bulk Carrier, Gasiere e traghetti, poi come macchinista delle F.S.; ora come Funzionario dell'Agenzia delle Entrate.

Classe frequentata
1-2-3-4-5 A Capitani 1966/1970
Punti di forza della scuola
Il Preside Mario Barletta e lo staff professori, da Cozzolino a Sartorio, da Buonagurio a Salatiello, da Magliulo alla bellissima Rosaria Tancredi, che iniziò il suo insegnamento nell'a.a. 1967/68, al mitico nostromo Scotti ed ai bidelli tutti.
Punti deboli della scuola
Poca pratica e nulla laboratorio, anche se all'epoca fu acquistato un simulatore radar, mai visto in funzione.
Commenti sui professori
Magliulo declamava la Divina Commedia a memoria, con la passione per la sua FIAT 1100 nera. La famosissima prof.ssa Anaclerio, miope che interrogava sempre la stessa persona, capitava spesso a me, e metteva i voti agli altri. Ricordi belli di un tempo spensierato con professori che mettevano la loro professionalità a nostra disposizione. Il grandissimo Cap. Salatiello con la sua simpatia e cordialità, il vice preside Ciotola. Il prof. Buonagurio, di navigazione, che non toglieva mai il cappello perchè diceva che gli serviva a modo di "condom", cioè a preservargli la testa. Il prof. Cozzolino che veniva a scuola, a piedi da Portici, quando i mezzi pubblici scioperavano.
In una sola parola: "MITICI".
Trovi utile questa opinione? 
1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
 

Altri contenuti interessanti su QScuole