Istituto Tecnico per il Turismo Firpo di Genova

 
3.6 (18)

Recensione Utenti

9 recensioni con 4 stelle

18 recensioni

 
(1)
 
(9)
 
(7)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.6
 
4.1  (18)
 
2.8  (18)
 
3.9  (18)
Torna all'articolo
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Insegnamento
Laboratori
Ambiente
Scuole
Commenti
9 risultati - visualizzati 1 - 9  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
4.0
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0

Istituto tecnico per il turismo

La caratteristica del Firpo è che, se fatta bene, è una scuola che ti lascia una preparazione generale di molte materie, e questo è un ottimo trampolino di lancio anche per l'università. Io mi sono diplomata nel 2013, adesso mi sto laureando in geografia e vorrei partire dicendo che se tornassi indietro non cambierei la mia scelta. Nonostante alcuni aspetti, che comunque si possono migliorare, mi sento molto legata a questa scuola, soprattutto dal punto di vista personale. Qui ho imparato a considerare gli errori, uno strumento per apprendere e posso dire di essere cambiata molto. Non è una scuola semplice, però regala molte soddisfazioni. In prima superiore sono stata rimandata proprio di francese con la professoressa Bianchi, ora semplicemente Orietta, con cui sono rimasta in contatto, l'amica con cui poter prendere un caffè e discutere di un sacco di cose. Forse è insolito ma.. Grazie ori, perché è stata una cosa che mi è servita moltissimo! è stato quello che mi ha spronato a cambiare dal punto di vista personale imparando a non accontentarsi mai e a puntare in alto, e a farmi amare il francese. le mitiche cassette, quelle lezioni che sono molto di più della classica lezione inquadrata, un viaggio che abbraccia la lingua francese tra grammatica, letteratura, arte, davvero complete. cultura con la C maiuscola. 10 e 50 frasi, compiti a sorpresa, le mitiche cassette, i 2 à ta place nelle interrogazioni di bla bla, ma anche ottimi voti che lasciavano molte soddisfazioni! Non era certo semplice ma erano quelle cose che ti portavano a dare il massimo. Di certo non ci si annoiava mai! Un'ottima professoressa e una persona splendida, a cui tengo molto.
Io credo che dietro ad un incontro, un’amicizia, ci sia sempre un perché, non è quasi mai una casualità. Perché non tutte le persone che incontri lasciano un segno e non tutte faranno parte di quel bagaglio personale che ti porterai dietro nella vita.

Classe frequentata
SEZIONE B
Punti di forza della scuola
Ottimi professori, un'offerta di materie molto valida che consente una preparazione sia umanistica che tecnica, i viaggi di istruzione, l'utilità degli stage, le lingue (soprattutto se avrete la fortuna di avere le prof. Bianchi e Janin).
Punti deboli della scuola
Principalmente? Diciamo il vertice della piramide, che ha reso difficile alcuni aspetti dell'organizzazione scolastica (viaggi di istruzione..) e relativi alla qualità della scuola. Questo perché come si è già detto la meritocrazia è stata un po' "sorpassata" dalla filosofia del 6 polito, che da un lato fa passare determinati professori con l'etichetta di "esigenti" o "rigidi" solo perché tengono alla vera preparazione degli studenti, dall'altro scredita chi ha voglia di studiare davvero e si impegna per prendere buoni voti. Poche ore dedicate a determinate materie (ma qui entra in gioco anche la riforma scolastica).
Commenti sui professori
C'è chi mi ha lasciato il segno e non posso fare a meno di nominare e ringraziare, la prof. Bussetti di geografia (anche se adesso non insegna più lì, Janin e Bianchi (due persone con cui è bellissimo mantenere i rapporti dopo il diploma, nonché colonne portanti anche delle serate a teatro) Nel complesso (a parte qualche eccezione, che rendeva le cose un po' più difficili) ho avuto la fortuna di avere degli ottimi professori: come la Bocconi di letteratura e storia, Zenone per storia dell'arte, Ottonello per tecnica turistica, Fornaroli per il tedesco.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.7
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
2.0
Ambiente 
 
5.0

IL FAVOLOSO MONDO DI BLANCHINE

Il Firpo per me è la Bianchi!
40 kg. di donna (echedonna!!) in 4 tonnellate di sapere... che spaziavano dal nome del panettiere de la rue 14 di Lione, alla descrizione del capitello dell'ordine dorico... passando dalle poesie di Brassens, alle canzoni di Tenco... e se per caso ti scappava di correre in bagno interrompendo le sue lezioni?! Beh, dovevi chiederlo in francese!
Insomma... un mondo incantato e romantico, come la lingua che ci insegnava, che ogni suo studente si porterà nella vita e nel cuore, assieme anche a qualche suo 2 marcato di rosso!
Auguro a tutti di averla come Prof.!!

Classe frequentata
Sezione M e sezione F
Punti di forza della scuola
Il Preside Zanella.
Punti deboli della scuola
La Forgione.
Commenti sui professori
Professori come Bianchi, Dalmaso, Bottaro, Poselli e Turrini non si scordano facilmente.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
4.0

IN PARTENZA PER I CARAIBI FRANCESI, GRAZIE ORI

Sono anche io una ex alunna dell'istituto, e anche io come molti altri ho avuto una grande fortuna, ovvero quella di essere allieva della professoressa Bianchi.. la mitica Orietta. Da molti temuta per il suo carattere forte, severo e "autoritario", e da altri amata per la sua capacità di comunicare, insegnare e far amare agli altri quello che ama lei: la storia, la grammatica e le sue regole, il teatro, il cinema, la musica. Già.. lei è una professoressa di francese, ma oltre alla materia che insegna sa trasmettere ben di più. E' difficile spiegare a parole la bellezza delle sue lezioni, che si concretizzano in una fonte interminabile di notizie che alla fine dell'ora ti frullano per la testa e che, a differenza di altre, ti restano dentro.. e difficilmente se ne vanno.
Non posso che essere fiera ed orgogliosa di averla avuta come professoressa e oggi come amica.. Grazie a lei oggi posso dire di saper parlare francese, e me lo confermano i complimenti che mi sono sempre sentita fare parlando con turisti francofoni a bordo delle navi su cui lavoro.
E adesso sono pronta per il mio nuovo contratto, e sono felice perchè sarò ai Caraibi francesi. E anche se potrà sembrare strano, sono più contenta perchè dovrò parlare ogni giorno la lingua che più amo e che mi fa sentire sicura di quello che dico, che per il mare splendido in cui potrò fare il bagno :)
Consiglio vivamente a tutti questa scuola augurando ai prossimi iscritti di poter avere la professoressa Bianchi come insegnante.

Classe frequentata
5 B
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.7
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0

Buona scuola

Ho passato 6 anni in questa scuola (la 4° ripetuta, giustamente, 2 volte). Sei anni belli, divertenti, in cui sono maturata e, dulcis in fundo, ho stretto bellissimi rapporti sia con alunni che con professori. Premettendo che, come studentessa, ero "abbastanza" agitata, rappresentante d'Istituto convinta per vari anni, ho conosciuto la scuola non solo dal punto di vista scolastico ma anche dal punto di vista dell'organizzazione interna etc etc.
Su quest'ultima posso dire che, secondo il mio "modesto" parere, c'erano molteplici mancanze (E PARLO DELLA "PUNTA" della piramide).
Cercherò di spiegarmi meglio. Io non sono mai stata la Paladina della Giustizia, ma ho notato un disinteresse verso richieste, sia da parti di alunni che di professori, di miglioramento, di iniziative interessanti etc.
Ho avuto TANTI professori, alcuni che stimavo altri no.
Pochi, però, mi hanno insegnato il valore della materia proiettandola al futuro, alla conoscenza non strettamente scolastica, ma più ampia, profonda.
E fra questi, in primis, spicca senza dubbio la PROFESSORESSA BIANCHI.
Donna intelligente, colta, che ti fa amare ciò che insegna anche se pensavi di non amarlo. Partendo dal presupposto che io, causa principale la mia "testa di cavolo", non avevo una valutazione molto positiva.
Ma adesso, a distanza di 3 anni dal Diploma, tutto ciò che mi ha insegnato lo ricordo, e non parlo solo del francese ma di tutta una serie di insegnamenti di vita.
Lavorando all'estero, la soddisfazione più grande è sentirsi dire "MA HAI VISSUTO IN FRANCIA CHE PARLI COSI BENE FRANCESE?"...
Bè, diciamocelo, con la Bianchi era come vivere in Francia. E' questo che la contraddistingue.
E, ampliando il discorso non solo a Genova, ma all'Italia, fossero tutti come lei (parlando di insegnanti di lingua) noi italiani non saremmo più i "peggiori d'Europa" riguardo la conoscenza delle lingue straniere. Diamo più spazio alle lingue che sono importanti.
E, restringendo il discorso nuovamente a Genova, il Firpo è una buona scuola, senza dubbio, ma a mio riguardo gestita da persone che in materia di Turismo ne sanno ben poco.

Classe frequentata
Ne ho frequentate talmente tante che non mi ricordo. Le piu importanti 4B, 5B
Commenti sui professori
BOTTARO: numero uno, donna con D maiuscola oltre che ottima professoressa. Con lei, e solo con lei, sono riuscita a far quadrare un bilancio.
PUPPO: anche lei, come la Bottaro, donna con la D maiuscola, appassionata, le sue lezioni per me erano una continua scoperta. Grazie a lei sono un amante della Letteratura italiana. Unica davvero.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
3.0

BIANCHI CONCEPT

CHI HA IL PANE NON HA I DENTI..
..LA GENTILEZZA UCCIDE..

Classe frequentata
sezione B
Punti di forza della scuola
L'istituto fornisce laboratori e percorsi di studio differenti, in base alle capacità degli studenti; la preparazione è comunque molto valida, sia per chi vuole intraprendere un percorso universitario, sia per chi sceglie di lavorare subito dopo il diploma; inoltre c'è la possibilità di frequentare degli stage riconosciuti, presso Agenzia delle Entrate, Salone Nautico,in qualità di guida turistica per conto della città di Genova (e non solo),Acquario, fiere e alberghi e quant'altro..
L'insegnamento delle lingue è stupefacente, oltre ad essere superiore a quello di qualunque liceo (anche linguistico) ed è altresì valida la preparazione nelle materie umanistiche e scientifiche, diritto, economia aziendale, tecnica turistica, etc.
Punti deboli della scuola
Purtroppo capitano spesso dirigenti scolastici che sembrano non aver mai sentito parlare di meritocrazia: alcuni pretendono dai docenti che si regalino letteralmente delle sufficienze, e questo è ingiusto, sia per gli studenti che si impegnano davvero, sia per quei pochi valorosi Professori che ci tengono al proprio lavoro e, quindi, all'apprendimento dei propri alunni. In fondo, un voto regalato può nuocere a chi ha da sostenere la maturità con docenti esterni, quindi personalmente trovo tutto ciò inconcepibile.
Bisognerebbe denunciare certi atteggiamenti di inutile superiorità, come a voler dimostrare che l'istituto in questione possiede solo i migliori studenti che non prendono mai insufficienze.. come si fa a non capire che più è difficile prendere la sufficienza, più gli studenti saranno spronati ad uno studio sempre più approfondito!! Trovo che sia questo il bello: combattere con tutte le proprie forze per dare sempre il meglio.
Questo sì che ti insegna a vivere e a stare al mondo, altrimenti che ci andiamo a fare a scuola, se non per imparare???
Commenti sui professori
Io non commenterò i professori, bensì l'unica che ha lasciato un segno indelebile per tutte le mie esperienze scolastiche..
Mai, in tutto questo tempo, ho trovato un entusiasmo simile a quello della Prof.ssa Bianchi, la mia prof. di francese, la mia migliore amica, anche nel momento in cui non potevo considerarla tale per la posizione che ricopriva, mentre scaldavo la sedia dietro ad un banco e restavo incantata ad ascoltare quella fonte inesauribile di informazioni.. la voglia di sapere come lei, di saperne quanto lei, le curiosità che arrivavano come tornadi nel mio cervello,la voglia di essere all'altezza della situazione, solo per sentirsi davvero appagati perchè ce l'avevi fatta..prendere una sufficienza con la Bianchi è come laurearsi tutti i giorni, soprattutto quando vedi volare botte di 1, 1/2, 1.5, 2 come se fossero confetti..essere uno dei pochi superstiti e ricambiare il suo sguardo soddisfatto,che tu studente, hai soddisfatto.. quella sì che è un'esperienza di vita!
Quando la Bianchi ti dice "bonjour",non è per salutarti, ma per metterti alla prova, proprio come nella vita..e poi ci sono le 10 frasi, l'interrogazione scritta a sorpresa, che a volte può mutare in un compito di 45 frasi da tradurre all'istante, come un vero bilingue.. che meraviglia! E poi la cassetta.. pensate quante idee che scorrono in quel cervello e quanti stimoli può ricevere il cervello di un suo alunno..
è semplicemente spettacolare, un esempio da seguire per tutti, o, come piace dire a me, la mitologia scolastica di tutti i tempi..
grazie prof., anzi, Ory, grazie per tutto ciò che ci hai regalato..
E, intendiamoci, non sono mai state le sufficienze, bensì la voglia di essere ogni giorno migliore del giorno precedente..
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.7
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0

istituto Firpo

Ottima scuola, non mi pento della mia scelta.
Ciò che a volte non funzionava era l'organizzazione dal Preside alla Segreteria, ma come preparazione ottima, con buone prospettive per un lavoro futuro: dalle aziende, alle agenzie di viaggio, villaggi turistici, hotel, hostess, convegni etc...

Classe frequentata
diplomata nel 2008 - sezione A/B
Punti di forza della scuola
E' un istituto che, oltre a insegnarti una professione a livello tecnico, quindi con una preparazione migliore rispetto agli istituti professionali, ti dà un buon insegnamento delle lingue, nonchè una buona infarinatura di ragioneria, economia e diritto, che nella quotidianità sono fondamentali.
Ottimi erano gli stage in agenzia, fiere, manifestazioni, hotel, Acquario, Salone Nautico, Museo Del Mare etc.
Punti deboli della scuola
La Debolezza della scuola sono i viaggi di istruzione, essendo un turistico ho sempre ritenuto importante questi al fine del nostro percorso, ma spesso si tende "al risparmio"... Comunque sono sempre stati utili anche quelli fatti.
A volte ci sono dei "6" anche per chi non se lo merita.. per portare avanti l'alunno (ma questo in tutte le scuole) e non è per nulla positivo- qualunque istituto sia.
Commenti sui professori
A mio avviso i migliori che ho avuto sono stati:
Molon, per quanto riguarda la lingua tedesca, anche se solo per 2 anni (4* e 5*); ci faceva parlare quasi sempre, interrogazioni in tedesco di testi in tedesco.

Curti, per la lingua inglese. Abbastanza tosta e purtroppo l'ho avuta solo per 3 anni (gli ultimi anni la professoressa Janen comunque anch'essa brava). Ma non potevi dire di non aver parlato inglese, anzi. Compiti abbastanza tosti ma tranquillamente su cose che la prof.ssa ti ha spiegato a menadito.

Bianchi, per la lingua francese, anch'essa molto severa. L'ho avuta gli ultimi due anni e in quarta ho dovuto recuperare un programma di anni che aveva fatto con la sua classe, ma devo dire che le sue frasi a sorpresa, le sue interrogazioni su qualsiasi cosa, dall'arte, alla storia, alla geografia (tutto in francese), sono state davvero utili e io so il francese grazie a lei e ora, nonostante non lo studi più, riesco a fare tranquillamente una conversazione in lingua.

Bottaro, purtroppo professoressa ormai in pensione di Ragioneria - tosta ma una vera "mamma" anche per gli alunni.

Dragone, di geografia. Severa chiedeva anche quante finestre poteva avere un determinato monumento :) ma non potevi non sapere la Geografia; anche lei avuta solo per 3 anni.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.7
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0

Fossero tutti come la BIANCHI.....

Mi sono diplomata già da un pò di anni e se tornassi indietro sceglierei altre cento volte il Firpo!
E' un'ottima scuola e se si ha voglia di studiare si imparano molte cose!
Purtroppo ho saputo che molti professori promuovono i ragazzi anche se non lo meritano, regalando magari le sufficienze.
Per fortuna però ci sono Prof.ssa come la Bianchi, una persona splendida, forte, che ha sempre dato sè stessa per la scuola e soprattutto per gli alunni, insiste coi suoi 2- 3 non per cattiveria, ma per spingere i ragazzi a studiare di più e a imparare; e che soddisfazione però prendere 7 o 8 con lei, sai che te lo sei meritato perchè sei stato bravo, perchè ti ha insegnato un sacco di cose che hai studiato volentieri.
Una donna con delle idee geniali, dalle 10 frasi o le 45 a sorpresa alla cassetta! Fantastica!
Quale professore si è mai 'sbattuto' così tanto per i propri alunni? Ascoltarsi a casa 20/25 cassette e correggere tutti gli errori non è certo una passeggiata. Ma lei lo faceva! E lo farebbe ancora se tutti apprezzassero.
La Bianchi non è solo la prof. di francese, è Orietta, che ti obbliga a darle del "tu" appena finito l'esame di maturità, un'amica con cui andare a prendere il caffè o un aperitivo o un pranzo, una professoressa con cui si può rimanere in contatto dopo anni dalla fine della scuola.
Spero per tutti i ragazzi che possano avere lezioni di francese con lei, perchè avere la Bianchi di francese vuol dire IMPARARE il francese.

Classe frequentata
sezione B
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.3
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
4.0
Ambiente 
 
4.0

Ampia varietà di materie; alcuni ottimi professori

Una scuola che offre decisamente molti sbocchi, purtroppo il "6 politico" alla mia epoca era spesso diffuso, ma a chi era interessato ad approfondire le materie, l'istituto Firpo permetteva una conoscenza pratica e avanzata in diversi campi, dalle lingue straniere alla ragioneria.
Io ho scelto di proseguire gli studi, mi sono laureata in lingue e ad oggi lavoro al RINA, ente certificatore che tanto mi era stato decantato dalle professoresse all'epoca della scuola.
Se sono arrivata dove sono lo devo prevalentemente a 3 persone, la Prof.ssa Bevegni, la Prof.ssa Bottaro e soprattutto la Prof.ssa Bianchi.
Se oggi parlo 5 lingue straniere é soprattutto grazie a lei, più che un'insegnante di francese, davvero una maestra di vita. Il francese é stato l'unica lingua che ho proseguito con percorsi non scolastici dopo il diploma, tanto avanzata era la preparazione che mi aveva permesso di conseguire "Blanchine". Ho continuato per vie private, tramite il consolato, e questo mi ha permesso di scegliere tedesco, inglese e polacco all'università e spagnolo con corsi privati e di diventare tanto competitiva da trovare un lavoro, a tempo indeterminato, in un ente come il RINA dopo soli 3 mesi dalla laurea.
Insegnamenti di vita e non solo "materiali", da lei ho imparato il metodo di studio, la tenacia e a non mollare mai. Eh già, perché nella vita di tutti i giorni, non si possono avere sempre "interrogazioni programmate", ma bisogna essere sempre svegli, preparati e competitivi per presentarsi ogni giorno un passo avanti rispetto a chi aspira al tuo posto di lavoro.
Ecco, se sono arrivata dove sono oggi, lo devo soprattutto alla Prof.ssa Bianchi, un'insegnante severa, che non si accontenta mai. Una persona splendida, preparatissima, che ha tanto da dire ed é un vero esempio.
E ogni volta che mi trovo in difficoltà sul lavoro, penso a cosa farebbe lei, e so che lei non si arrenderebbe mai. Per cui, se c'é una persona alla quale vorrei un giorno arrivare ad assomigliare, e non solo professionalmente, é sicuramente la prof.ssa Bianchi.
Chiunque abbia avuto la fortuna di incontrarla, sa benissimo che le deve davvero molto... Perciò auguro davvero a tutti di finire nei suoi corsi!!

Classe frequentata
5° B - 2002
Punti di forza della scuola
Varietà delle materie.
Possibilità di spaziare da materie umanistiche a materie prettamente pratiche e utili per il lavoro (es. ragioneria).
Ottimo trampolino per una scelta dell'università "con cognizione di causa".
Discreti i laboratori, svariate le possibilità di esperienze pratiche nel mondo del lavoro con stage di diverso tipo (da Euroflora al Salone Nautico, dagli uffici informazioni della regione a manifestazioni come "Genova si Apre", con tour nel centro storico come vere e proprie guide turistiche).
Ottima la palestra, ampia e spaziosa.
Punti deboli della scuola
Spesso troppo facile raggiungere il "6 politico", questo rovina il buon nome della scuola e scredita il valore dei diplomi ottenuti con voti alti, che invece sono piuttosto difficili da conseguire.
Commenti sui professori
Solo 3 nomi: Bianchi, Bottaro, Bevegni.
All'epoca erano il terrore degli studenti. Col senno di poi, tre maestre di vita.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
3.7
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
3.0
Ambiente 
 
4.0

Professoressa Bianchi (Blanchine)

Per me il tempo trascorso a scuola è stato come il tempo delle ciliegie....

J'aimerai toujours le temps des cerises,
C'est de ce temps-là que je garde au coeur
Une plaie ouverte!

Classe frequentata
1B(x2) 2A 3A 4A 5A
Punti di forza della scuola
la palestra è bellissima e spaziosa.
Punti deboli della scuola
la preside.
Commenti sui professori
Che dire, ho iniziato il mio percorso al Firpo principalmente perchè si facevano solo 2 anni di matematica (rassegnatevi, adesso con la riforma se ne fanno 5). La prima l'ho presa sottogamba, infatti avevo 2 in francese in pagella, la mia professoressa di francese era la grande professoressa Bianchi: che fortuna averla incontrata!! la bocciatura mi ha permesso di capire quanto fossi caduta in basso e, grazie alla mia amata professoressa, mi sono rialzata e ho rincominciato a studiare, soprattutto il francese:-)
Già dal secondo anno in cui ripetevo la prima, ho iniziato ad amare il francese in ogni suo aspetto, per la sua musicalità e bellezza fonetica, ma soprattutto perchè ad insegnarmelo c'era lei, la mitica professoressa. Tutto questo per dire che, passata indenne la maturità (che lingua ho portato all'orale??? francese ovviamente!) adesso sono iscritta a lingue e letterature moderne per l'impresa e turismo. Il ricordo più bello che ho della mia scuola è stato vedere la felicità negli occhi della mia Blanchine quando ci siamo riviste dopo tanto tempo. biz elisa
Trovi utile questa opinione? 
9 risultati - visualizzati 1 - 9  
 
 

Altri contenuti interessanti su QScuole