Istituto Tecnico Nautico Cappellini di Livorno

Istituto Tecnico Nautico Cappellini di Livorno

 
3.7 (9)
Scrivi Recensione
Indirizzo
piazza Giovine Italia 1, Livorno
Numero di telefono
0586- 898158
Comune
Livorno
L'Istituto Tecnico Nautico Cappellini di Livorno si trova in piazza Giovine Italia 1 ed è un Istituto principale di II grado. Il Cappellini propone agli studenti i seguenti indirizzi di studio: Per.Tras. Maritt. (Progetto Nautilus), a cui corrisponde il titolo di studio di aspirante al comado di navi mercantili; Per.App.Imp. Mar. (Progetto Nautilus), a cui corrisponde il titolo di studio di aspirante alla direzione di macchine di navi mercantili. Se stai frequentando o hai frequentato in passato l'Istituto Tecnico Nautico Cappellini puoi inserire la tua opinione su questa scuola in queste pagine e richiedere l'apertura di un forum di discussione ad essa dedicata.

Recensione Utenti

9 recensioni

 
(6)
4 stelle
 
(0)
3 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(2)
Voto medio 
 
3.7
 
3.8  (9)
 
3.7  (9)
 
3.7  (9)
Visualizza quelli più utili
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Insegnamento
Laboratori
Ambiente
Scuole
Commenti
Voto medio 
 
1.0
Insegnamento 
 
1.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
1.0

Ecco com'è in realtà!!!

Dico già da subito che quello che si sente sul nautico di Livorno, soprattutto quello che c'è scritto sul sito dell'istituto e quello che ti dicono agli open day, sono tutte cavolate. Iniziamo a parlare degli studenti: i bagni, all'ora della ricreazione, sono tutti occupati perché i ragazzi della scuola vi fumano dentro e li lasciano in condizioni pessime, perciò è inutile sprecare il tempo della ricreazione a cercare di andare in bagno. Più grave è il fatto che il nautico è frequentato da molti studenti che non hanno assolutamente voglia di impegnarsi negli studi e scelgono quindi questa scuola, facendo si che chi ha la passione per la nautica e si mette di impegno nello studio spreca solo energie, oltre al fatto che i professori ignorano i problemi che un pendolare può avere. Parliamo ora di voga: essendo in una scuola che ci istruisce ad una vita a contatto con il mare, una normale persona penserebbe che queste attività a stretto contatto con esso siano svolte regolarmente e incentivate, in realtà non è affatto così. In una classe in cui la maggior parte degli alunni non sono interessati alla nautica e non hanno voglia di fare nulla, all'ora di educazione fisica pensano solo a giocare e le rare volte che usciamo in barca a vogare (rare perché non hanno voglia di andarci) ci stiamo pochissimo, molto raramente ci viene spiegato qualcosa e delle volte torniamo prima del previsto in palestra perché gli studenti assumono dei comportamenti da veri e propri bambini delle elementari. Questa scuola ha migliaia e migliaia di difetti e pochissimi pregi, che però non ho ancora trovato, e prima di scegliere il nautico A. Cappellini di Livorno considerate l'opzione di andare al nautico a Viareggio o alla Spezia, non paragonabili a questa scuola. Ancora devo affrontare il triennio di specializzazione e quello che ho scritto sono tutte cose che ho visto con i miei occhi e che vivo ogni giorno. La cosa che proprio non riesco a capire è il fatto di essere ignorato su qualsiasi cosa io dica, chieda e proponga, il perché??? bella domanda. In definitiva questa scuola sta veramente toccando il fondo e non risalirà finché la politica all'interno non cambierà, inizieranno a far rispettare le regole e l'affronteranno con più serietà (professori e studenti).

Punti di forza della scuola
Le poche cose positive della scuola sono il corso di vela (anche se potrebbe essere affrontato con più serietà) e le gite di fine anno a stretto contatto con il mare.
Dei punti forti potrebbero essere i laboratori, i simulatori, il planetario e soprattutto la cala barche.
Punti deboli della scuola
Questa scuola ha solamente punti deboli. I laboratori sono alquanto inutili, dato che non ci viene svolta nessuna attività tecnica, ma solamente cose che possono essere benissimo affrontate in classe. La cala barche è accessibile solamente agli istruttori di vela e a chi ne frequenta il corso, lasciando fuori chi magari ha la passione ma non ha tempo per frequentare corsi extrascolastici. Il planetario non viene mai usato e i simulatori vengono usati molto poco.
Commenti sui professori
Con quello che vedo tutti i giorni che vado a questa scuola, mi accorgo sempre di più che vari professori non hanno apparentemente nessuna voglia di ridare al nautico serietà, e i professori determinati ad affrontare il programma scolastico con serietà sono ben pochi. Per i pendolari sono totalmente assenti e non pensano ai sacrifici che uno di questi fa per raggiungere la scuola. Ma se la scuola non viene curata dall'interno, certamente nessuna si prenderà la briga di curarla dall'esterno. Mi sono dimenticato di dire una cosa, qualunque cosa voi facciate per i professori o per la scuola non aspettatevi nulla e soprattutto che vi incoraggino a fare meglio perché non lo fanno, e lo so perché l'ho provato sulla mia pelle. Un'altra cosa brutta sui professori sono i favoritismi (fortunatamente pochi).
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

Io c'ero!

Leggere che il nautico di Livorno ha perso molti dei suoi punti di forza mi rattrista, non poco. Ho frequentato la scuola al tempo in cui il Prof. Francesco Mummolo era preside (1979-1984), raro esempio di leadership e passione. La scuola era seria, durissima, tanto da essere considerata difficile tanto quanto il Liceo Classico di Livorno. Infatti, non credo sia un caso che parecchi di noi, di quel tempo, siamo riusciti ad entrare in Accademia Navale ed avere delle discrete carriere, gli altri hanno navigato e fatto comunque carriera altrove. Quanto sta vivendo il nautico di Livorno credo sia comune a tutti i nautici italiani. E' un peccato che lo Stato abbia un po' abbandonato queste strutture perché noi italiani siamo marinai, lo siamo da sempre (Schettino a parte), dal tempo dei romani. Saluti Roberto C.

Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

Io la frequento

Nel complesso è davvero una buona scuola.

Classe frequentata
3
Punti di forza della scuola
l'insegnamento e il fatto che possiamo andare a vogare - e mentre si voga ci spiegano molti concetti legati al mare, che variano a seconda dell'indirizzo.
Punti deboli della scuola
dal punto di vista strutturale è messa decisamente male, per mancanza di fondi; le aule sono poche e mancano sedie e banchi. Ma questo non accade per colpa della scuola, ma bensì della regione.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
4.7
Insegnamento 
 
4.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

Autogestione

Vorrei esprimere il mio totale dissenso all'autogestione da parte degli studenti, i quali pretendono di autogestire ciò che devono imparare. L'autogestione e' una montatura di certe parti politiche per avere demagogicamente la simpatia dei giovani. E' un sistema perditempo che non approda a niente ed esautora il corpo direttivo scolastico, rischiando di scivolare nell'annullamento delle parti piu' difficili ed importanti dei programmi. Vorrei dire ai sostenitori di tali sciocchezze, questo: lo studio e' disciplina di carattere, volonta', passione in cio' che si fa e che faremo. Consapevolezza che cio' che si studia ci servira', specie in mare, dove devi fare solo col tuo. Chi non vuole affrontare tutto questo, stia a casa e non vada a disturbare i colleghi che invece hanno le qualita' per andare avanti. Non si rimedia alle proprie deficienze barando al gioco coll'illusionismo politico.

Classe frequentata
5macchinisti
Punti di forza della scuola
Tutto il programma.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

Diploma 1953

Il preside Spano' fece dell'ITN di Livorno scuola sperimentale con l'anticipo della fisica in seconda, affinché i macchinisti potessero studiare in quarta e in quinta l'elettrotecnica e i capitani elettronica e strumentazione nautica, sempre in quarta e in quinta. A quei tempi molti macchinisti rifiutavano imbarchi sulle T2 perche' turbo elettriche, mentre noi di Livorno ci trovavamo a perfetto agio.
Io mi sono diplomato Asp. Capitano di Macchina nel luglio 1953 e ho conseguito la Patente di Capitano nel 1960.

Classe frequentata
5 Macchinisti
Punti di forza della scuola
Elettrotecnica anticipata di un anno.
Commenti sui professori
Allora eravamo pochi. Nel mio corso eravamo nove e i professori ci insegnavano con rapporto severo ma molto familiare. Il grande pregio del preside Spano' era quello di prepararci a vivere nella professione e cosi' i professori: Belluomo macchine e meccanica; Chiappini fisica; Nesta arte navale e costruzioni; Guiruaud elettrotecnica e misure elettriche; il mitico Barletta di matematica e il prof. Violante di storia - poi prof. universita' di Pisa.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

deluso dalle opinioni attuali sull'ITN Cappellini

Il preside era il prof. Spanò, rigido e benevolo con tutti. Il corpo insegnante fantastico.... ma che fine a fatto il nostro vecchio nautico!!?

Classe frequentata
5° macchinisti nel 1962/1963
Punti di forza della scuola
professori universitari/ accademia navale/ laboratori di officina e macchine/ radiotelegrafia/ canottaggio/ costruzione vetusta ma accogliente e, aldila' del fosso, il nuovo ITN.
Punti deboli della scuola
Gli orari stressanti per chi veniva da fuori Livorno.
Commenti sui professori
Tutti in gamba e preparati: Italiano: Spinella ancora oggi meraviglio i miei figli liceali per la storia della letteratura; nicla sei stata fantastica. Chiappini fisica/ Vallini macchine/ Forcina arte navale / De vita inglese: con queste preparazioni ho affrontato fior di ingegneri con i quali non ho mai sofferto inferiorità.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
5.0
Insegnamento 
 
5.0
Laboratori 
 
5.0
Ambiente 
 
5.0

la scuola del domani

Questa è la scuola del domani. Le opportunità di lavoro sono reali, una volta finito.

Punti di forza della scuola
Molti laboratori.
Si impara "facendo".
Docenti preparati e disponibili con gli studenti.
Punti deboli della scuola
come tutte le scuole in Italia, viene speso poco dalla provincia per il mantenimento ottimale delle strutture, ma questa è una condizione comune!!!!
Commenti sui professori
preparati, disponibili. Alcuni vanno oltre quello che devono grazie al senso di appartenenza all'istituto.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.0
Insegnamento 
 
1.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
1.0

studentessa

non venite al nautico.

Classe frequentata
4 b
Punti di forza della scuola
l'istituto presenza purtroppo varie problematiche, a patire dalla Preside che tende molto a evidenziare l'apparente stato di civiltà anzichè a migliorare realmente la nostra scuola, soprattutto a livello didattico (altri miei compagni cambiando scuola hanno trovato programmi più impegnativi e adatti a formare personale in grado di affrontare il mondo del lavoro con meno difficoltà).
Punti deboli della scuola
tutto!! a partire dalla struttura inadeguata alla competenze di chi un giorno dovra andare a navigare, passando per i livelli dei professori e per finire all'informazioni incomplete o perfino inesistenti sulle oppurtunità di lavoro che offre tale istituto.
Commenti sui professori
personale poco aggiornato, programmi elementari per un istituto tecnico superiore, docenti che non finiscono mai i programmi.
Trovi utile questa opinione? 
Voto medio 
 
1.7
Insegnamento 
 
3.0
Laboratori 
 
1.0
Ambiente 
 
1.0

autogestione/commento

ogni anno, ormai siamo al terzo, si perde un mese di lezione per la cosiddetta autogestione. credo che sia una grossa opportunità di confronto fra gli studenti e l'istituzione scolastica, ma da genitore e da casa non riesco a coglierne i risultati e mi fermo sull'idea che sia una protesta fine a se stessa e non uno scambio fattivo che si concretizza in proposte e innovazioni. vorrei avviare uno scambio di opinioni su questo argomento. grazie

Classe frequentata
3c
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QScuole